Archivi tag: carciofi

Cannelloni ai carciofi con crema di anacardi

DSC00934

Ingredienti per 3 persone:

12 cannelloni di semola di grano duro

150g di anacardi crudi( non tostati!)

150ml di acqua

il succo di un limone

5 carciofi

due spicchi di aglio tritati finemente(privati dell’ anima)

un cucchiaio di prezzemolo tritato fine

olio evo

pane grattato

sale e pepe

DSC00930

Preparazione:

Mettere in ammollo gli anacardi in 150g di acqua e lasciare per un’ oretta. Frullare, con la stessa acqua dell’ ammollo e con il succo di mezzo limone aggiustando di sale. Pulire i carciofi, tagliarli finemente e metterli in un tegame con un cucchiaio di olio evo, il prezzemolo e l’ aglio, aggiustare di sale coprendo con un po’ di acqua. Lasciar andare ,con coperchio, a fuoco basso finchè non risultano morbidi. Quindi scolare e tenere una mestolata di acqua di cottura. Unire i carciofi a metà crema di anacardi e riempire con pazienza i cannelloni. Unire il resto della crema di anacardi con un mestolo di acqua di cottura dei carciofi. Sporcare il fondo di una pirofila con un po’ di crema, disporre i cannelloni farciti e ricoprirli con la restante crema di anacardi. Spolverare con un po’ di pangrattato, una generosa macinata di pepe, filo di olio evo e in forno per una mezz’ oretta a 200° coperto con un foglio di alluminio e gli ultimi 5 minuti scoperchiare per far formare una bella crosticina dorata.

Lasagne di carasau con carciofi e piselli

DSC00962

Ingredienti per 3/4 persone:

150g circa di pane carasau
5 carciofi
2 scalogni
150g di piselli già cotti
una confezione di mozzarisella
300ml di brodo vegetale
30g di farina di riso
olio evo
noce moscata
sale
pepe

DSC00955

 

Procedimento:

pulire e sminuzzare finemente i carciofi e lo scalogno,  metterli in una padella antiaderente con un filo di olio evo e un pizzico di sale, chiudere col coperchio e lasciare appassire a fuoco basso.  Per la besciamella: in un  pentolino unire il brodo e  la farina di riso e portare ad ebollizione continuando a mescolare finchè non risulterà una crema abbastanza densa, aggiungere un cucchiaio di olio evo, una generosa grattata di noce moscata, sale e pepe.  Procedere poi con la realizzazione della lasagna alternando strati di pane carasau a besciamella, carciofi, piselli e fettine d mozzarisella. Infornare a 200° per  40 minuti circa.

 

MISTERY BOX # 3

Non mi ricordo nemmeno quando è stato fatto questo nostro giochetto…forse oramai un mese e mezzo fa…E credo anche che sia strapassato il momento di mostrarvi ciò che la sottoscritta , Karin anche detta La Vergara, ha impastrocchiato realizzato in meno di 2 ore. Per una pianificatrice e pesatrice ossessivo-compulsiva come me, ritrovarsi a spignattare con ingredienti inattesi e non direttamente scelti si rivela sempre un’impresa ardua e  stimolante al tempo stesso. Qualcosa alla fine son riuscita a impiattare ma… vi preannuncio di già che le mie realizzazioni non mi hanno personmalmente soddisfatta nè nella presentazione né nel gusto…insomma la più spietata critica è stata KARIN medesima.Ma andiamo subito a vedere la scatola cosa conteneva:

misteri3 spesa

Nocciole,cipollotti,erbe aromatiche fresche e miste,arancio rosso,pera,mela,carciofo,patata,cavolfiore,birra belga e riso parboiled

Dopo i soliti 5 minuti di disconnessione spaziotemporale in cui mi si accozzavano idee malsane in testa,prendo i coltelli dal manico e mi adopero in qualcosa che nemmeno io so sotto l’attenta supervisione della mia sous-chef a 4 zampe, ben più perplessa della sottoscritta come potete ben vedere dalla foto:

DSC00736

” sei sicura di quello che stai facendo? No perchè io qualche piccolo dubbio ce lo avrei…”

Tra taglieri ,tegami,cipollotti che mi fanno sgorgare lacrimoni stile Niagara falls…schiaffo le prime cose che mi trovo tra le mani…Decido di preparare un risottino con un tocco aromatico e crunchy…sì ok, ma poi con la frutta ed il resto? Una bella e semplice macedonia? no, troppo banale…opto per un antipastino. Grosso e tremendo errore: era meglio puntare su un fine pasto a me più consono ma oramai la battaglia è iniziata e va portata a termine. La giudichessa a marcia da generale e col sopracciglio arcuato soppesa ogni mio più impercettibile movimento.Annusa,guarda, lancia sguardi assertivi o interrogativi ma nulla trapela dalla bocca che presto sputerà il suo insindacabile giudizio.

Ed ecco le schifezze   cose  ( ok…non so come definirle…) uscite:

20150313_121208

Insalatina di rinforzo alle pere caramellate

20150313_121206

patate e mele pont-neuf al rosmarino e birra belga

misteri3 primo

risotto frappista al pesto di timo e nocciole

DSC00742

dsc00740

E queste le valutazioni della giudichessa Betta:

ANTIPASTINO CALDO-FREDDO                  RISOTTO FRAPPISTA

CREATIVITA’:                                           7                                                        7

GUSTO:                                       patate 9 cavolo 6 1/2                                        9

PRESENTAZIONE:                                     8 1/2                                                   9

Ma sì,diciamolo pure con comodo….è stata fin troppo generosa.

Ora se proprio volete divertirvi…provate a giocare allo stesso gioco con gli stessi ingredienti e vediamo che ci cavate voi! Oppure tentate di realizzare i miei stessi piatti…così…a sensazione. Scoprirete nuovi sapori e nuove idee! perchè la cucina in fondo è questo: gioco,passione e libertà di espressione.

Alla prossima puntata!!!

Cornucopie di polenta con verdure al cartoccio

DSC00721

Ingredienti:

farina di mais fioretto

patate

cuori di carciofo

cipolla

olio di semi

elio evo

sale

pepe

Procedimento:

in un pentolino mettere due parti di acqua e una di farina di mais aggiustare di sale; portare ad ebollizione continuando a mescolare e coprire con un coperchio. Lasciare riposare per una ventina di minuti. Nel frattempo pulire i carciofi e ricavarne degli spicchi. Tagliare le patate e le cipolle grossolanamente e mettere tutto su un foglio di carta forno con un filo di olio evo , sale e pepe. richiudere bene la carta forno e ricoprire , sigillando bene con un foglio di alluminio. infornare per 40 minuti circa a 170°.  Rivestire poi una teglia con carta forno, ungere con l’ olio di semi e versare la polenta, creando uno strato non troppo altro, più o meno di un centimetro. infornare a 170° finchè non risulterà dorato e leggermente croccante. Tagliare lo strato di polenta in triangoloni  Creare dei coni di cartaforno con dentro dell’ alluminio appallottolato x mantenere la forma di cono. Arrotolare sopra i triangoli di polenta e infornar a 200° finchè non formano una bella crosta croccante. Servire i coni ben caldi  con le verdure.

 

Vellutata di topinambur con cuori di carciofo

DSC00592

Ingredienti:

topinambur

porro

patate

carciofi

acqua

olio evo

sale e pepe

Procedimento:

Tagliare grossolanamente il porro e far imbiondire, aggiungere poi i topinambur e le patate,pelati e tagliati a fettine sottili, aggiungere l’ acqua e cuocere per una mezz’ ora a fuoco alto, poi aggiustare di sale e pepe e frullare. Pulire e tagliare a spicci i carciofi, cuocere in una padella antiaderente con un po’ di acqua e chiudere con un coperchio, quando i carciofi risulteranno morbidi far asciugare completamente l’ acqua e aggiungere in filo di olio e far abbrustolire. Servire la crema in un piatto fondo ed adagiare al centro i cuori di carciofo.

Tagliatelle di patate

DSC00614

Ingredienti:

patate lesse

farina

piselli

scalogno

carciofi

timo

olio evo

sale

Procedimento:

Schiacciare in una terrina le patate lesse ancora calde, evitando i grumi; aggiungere poi la farina e cominciare ad impastare aggiungere farina fino ad ottenere un panetto bello sodo e non appiccicoso. Lasciare riposare l’ impasto coperto da pellicola per un’ oretta. Nel frattempo lessare i piselli, scolare poi e frullare con un goccio di acqua di cottura, un filo di olio extra vergine di oliva e  sale, fino ad ottenere una bella crema vellutata. Imbiondire in padella lo scalogno ed aggiungere i carciofi tagliati finemente, chiudere con il coperchio e lasciare andare finché non diventano morbidi. A fine cottura aggiungere abbondante timo fresco ad aggiustare di sale. Stendere la pasta, non troppo sottile e tagliare delle strisce regolari. Portare ad abolizione l’ acqua e cuocere le tagliatelle(funzionano come gli gnocchi in sostanza, quando vengono a galla sono cotte) .Scolare la pasta tenendo un po’ di acqua di cottura; mantecare in padella con i carciofi aggiungendo se necessario l’ acqua. Impiattare facendo un letto di crema di piselli e la tagliatelle sopra, volendo si possono aggiungere delle noci o dei fiori commestibili per decorare(in questo caso fiori di salvia ananas).

nade in the kitchen

cook, bake, love.

Green Cuisine

Concilier bien-être et gourmandise...

BACCHE DI GINEPRO E RADICI INGOMBRANTI

Storie di disobbedienza culinaria (blog vegano)

Green Kitchen Stories

The healthy vegetarian recipe blog

Gocce D'Aria

il blog della Daria

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: