Archivi tag: cavolfiore

Stelle per le feste

 

DSC00915

Ingredienti

per le stelle:

150g de farina 00

25g di olio evo

75g di acqua

un cucchiaino raso di cremor tartaro

la punta di un cucchiaino di sale

per le creme:

carote

olio di sesamo

semi di sesamo

cavolfiore

capperi

origano

sale

DSC00931

 

 

Procedimento:

In una terrina unire la farina e il sale aggiungere l’ olio e l’ acqua, dare una mischiata e aggiungere il cremor tartaro, impastare accuratamente e con un matterello stendere la pasta alta due tre millimetri circa. Con l’ aiuto di uno stampino fare le forme. Se avanza la pasta si possono improvvisare dei grissini. mettere su teglia foderata di carta forno e infornare a forno preriscaldato a 150° per 10 minuti. La lavorazione della pasta deve essere abbastanza veloce altrimenti il cremor tartaro perde il potere lievitante. Per le creme. cuocere le carote a rondelle sottili in una padella antiaderente e rosolare con un pò di olio di sesamo, aggiungere poi un goccio di acqua e lasciar andare con coperchio finchè non risultano morbide. Frullare poi e lasciar freddare. L’ altra crema di verdure con i cavolfiori, altrettanto gustosa e semplice. Lessare il cavolfiore, scolare bene e frullare con abbondante origano, un filo appena di olio evo e capperi. Lasciar freddare le stelle e poi con l aiuto di un sac a poches farcire . decorare la crema di carote con semi di sesamo e la crema di cavolfiore con una spolverata di origano o con un cappero

DSC00912

 

RISO DEL CAVOLO

cavoriso vegAncora un’idea furba per rendere il cavolfiore, a volte odiato poverino, irresistibile ai bambini e anche ai grandi che non ne vogliono sapere di farsene sane scorapacciate.Il cuscus crudista oramai è diventato un must in casa mia. Ma capita che non sempre riesca gradito a tutti: in particolare a disturbare può essere il sapore troppo pungente del cavolo,sopratutto se non fatto marinare adeguatamente.Ergo: urge trovare un compromesso tra chi lo vorrebbe consumare crudo e trarre beneficio delle sue proprietà miracolose che ne fanno un caposaldo della nutriceutica e chi , invece, lo avvicinerebbe solo se ridotto in poltiglia ( a.k.a. mia madre) e cioè saltarlo in padella proprio come un risotto, velocemente e impreziosito da spezie e altre verdurine croccanti…magari su una base di cipolla caramellata e completato da una generosa mestolata cucchiaiata di pesto . In questo modo è impossibile non prendere per la gola ! E ancora un’altra mission impossible alimentare è compiuta. Ed ora ognuno scopra la sua personale versione di “risotto” di cavolfiore. Piccolo suggerimento? Provatelo alla marocchina con zafferano,cipolle,carote,uvetta e pinoli tostati.

                                                             RISOTTO DEL CAVOLO

DSCN0916

1 cavolfiore bianco;2 carote; una cipolla bianca; una manciata di pomodorini secchi sottolio; una manciata di mandorle a lamelle tostate; un generoso cucchiaio di pesto di basilico e semi oleaginosi e olio di lino fatto in casa; una manciata di mirtilli secchi.

In una padella far soffriggere in olio e acqua una cipolla finemente tritata per almeno 10minuti in modo da farla caramellizzare un po’.Aggiungervi le carote a rondelle, i pomodorini tritati e il cavolfiore tritato al mixer. Saltare a fiamma vivace salando e speziando a piacere con curry,curcuma e altro a gusto personale. Sul termine completare con i mirtilli  e il pesto. Servire cosparso di mandorle a lamelle.

Preparatene in abbondanza perchè si volatilizzerà in un nanosecondo.

DSCN0913

colorato ed invogliante

 

 

Di Crudo in Cotto!

DSCN0503

La verdura, per quanto mi riguarda, non l’ho mai considerata, nemmeno in passato, un contorno ma è sempre stata la protagonista principale , e più di una volta solista, dei miei pasti.Ma come ho di già ribadito nei precedenti posts,devo inventarmi sempre originali presentazioni e condimenti in modo da renderla ogni volta una gioiosa scoperta per il palato. Mi reputo una sorta di stilista della verdura: adoro cambiarla d’abito e renderla a volte irriconoscibile o ammantarla sotto veli impalpabili di odori esotici, mi piace confezionarle vestiti di alta moda o puntare sulla semplicità elegante con più o meno usuali abbinamenti di erbe o frutta secca. Così oggi, presento 2 piatti forti interamente vegetali,uno crudo ed uno cotto, magari da portare in tavola nei giorni di festa.Per rimanere leggeri e senza rimpiangere preparazioni più laboriose per lo stomaco.Io sono appagata.Ora provatele e per un po’  starete con la pace dei sensi (gustativo e visivo e olfattivo) anche voi.

CROCIFERATA GINGER&HAZ

DSCN0498

  • Pari peso tra broccoletti siciliani,cavolfiore verde e cavoletti di Bruxelles cotti tutti a vapore
  • 150 g di nocciole tostate e tritate grossolanamente
  • 2 scalogni
  • olio alla liquirizia,zenzero fresco,sale qb.

Una volta cotte le verdure al dente,rosolare in padella con olio gli scalogni e le nocciole e poi condirvi la verdurata.Salare a piacere e completare con una grattata molto abbondante di zenzero fresco.A piacere aggiungere anche curcuma e paprika affumicata in polvere per incrementare la portata antitumorale del piatto e la presenza scenica.

DSCN0501

NSALATA SICILIANA AL SALE SENAPATO

DSCN0481

  • 2 finocchi
  • 1 arancia tarocco
  • 100 g di olive verdi
  • un filo di evo e un
  • goccio di aceto di riso
  • un cucchiaio di mix di alghe secche
  • senape gialla in grani

Preparare l’insalata con tutti gli ingredienti e condirla con il sale senapato che si ottiene così:far tostare in padella chicchi di senape fino a percepirne l’odore,e pestarli poi al mortaio con un cucchiaino di sale.

 

nade in the kitchen

cook, bake, love.

Green Cuisine

Concilier bien-être et gourmandise...

BACCHE DI GINEPRO E RADICI INGOMBRANTI

Storie di disobbedienza culinaria (blog vegano)

Green Kitchen Stories

The healthy vegetarian recipe blog

Gocce D'Aria

il blog della Daria

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: