Archivi tag: piselli

Lasagne di carasau con carciofi e piselli

DSC00962

Ingredienti per 3/4 persone:

150g circa di pane carasau
5 carciofi
2 scalogni
150g di piselli già cotti
una confezione di mozzarisella
300ml di brodo vegetale
30g di farina di riso
olio evo
noce moscata
sale
pepe

DSC00955

 

Procedimento:

pulire e sminuzzare finemente i carciofi e lo scalogno,  metterli in una padella antiaderente con un filo di olio evo e un pizzico di sale, chiudere col coperchio e lasciare appassire a fuoco basso.  Per la besciamella: in un  pentolino unire il brodo e  la farina di riso e portare ad ebollizione continuando a mescolare finchè non risulterà una crema abbastanza densa, aggiungere un cucchiaio di olio evo, una generosa grattata di noce moscata, sale e pepe.  Procedere poi con la realizzazione della lasagna alternando strati di pane carasau a besciamella, carciofi, piselli e fettine d mozzarisella. Infornare a 200° per  40 minuti circa.

 

Strozzapreti di maggio

 

DSC00753

Ingredienti:

per due persone
200g di farina(in questo caso metà integrale metà semola)
100ml di acqua

un mazzetto di asparagi
piselli freschi
uno spicchio di aglio
vino bianco
olio evo
sale
pepe bianco
noci

DSC00762

Procedimento:

Mettere la farina  ciotola e versare l’acqua  mescolando con una forchetta. Dare una prima impastata con le mani all’interno della ciotola andando a raccogliere tutta la farina, poi trasferire l’impasto su una spianatoia e continuare a lavorarlo per almeno 5 minuti. Una volta ottenuta una pasta liscia ed elastica formare una palla rimetterla nella ciotola e lasciar risposare per una ventina di minuti coperta con la pellicola. Stendere poi la pasta con il mattarello a uno spessore di 2mm circa e ritagliare delle strisce della larghezza di circa 2 cm. Prendere le strisce e arrotolatele su se stesse nel senso della lunghezza strofinandole tra il palmo delle mani e staccando dei pezzi lunghi circa 5 cm. Disporre gli strozzapreti su un canovaccio leggermente infarinato (di modo che  assorba l’umidità). Preparare il condimento  facendo soffriggere l aglio(privato dell anoma) e aggiungere gli asparagi tagliati a rondelle fini, tenendo da parte le punte. Quando comincia a sfigolare sfumare con il vino, lasciar evaporare e aggiungere i piselli freschi e le punte degli asparagi. Coprire con il coperchio e lasciar andare finchè i piselli saranno teneri.   Cuocere gli strozzapreti come una normale pasta (magari aggiungete un filo d’olio all’acqua bollente)  Per quanto riguarda la cottura, da quando gli strozzapreti salgono a galla contate un paio di minuti, poi ripassateli nel condimento aggiungendo un pò di acqua di cottura, mantecando il tutto. Impiattare e aggiungere le noci spezzettate grossolanamente.

DSC00766

 

Risi e bisi rivisitati

DSC00751

Ingredienti:

riso integrale

piselli freschi

cipollotto

brodo vegetale

zenzero in polvere(facoltativo)

olio evo

sale

pepe bianco

erbette e fiori per decorare(facoltativo)

DSC00749

Procedimento:

Cuocere il riso nel brodo vegetale, scolare poi, tenendo da parte il brodo. Frullare il riso con un pò di brodo e aggiungere man mano, se la crema risulta troppo soda.Aggiungere un pizzico di zenzero in polvere e aggiustare di sale. Appassire lentamente la cipolla con un filo di olio evo, aggiungere poi i piselli freschi e lasciar andare a fuoco basso(con coperchio) finchè i piselli nn risulteranno morbidi. Frullare anche i piselli(se necessario aggiungere un pò di brodo), aggiustare di sale e di pepe. Comporre il piatto facendo uno specchio di crema di riso e aggiungere gocce di crema di piselli di varie misure. Ci si può sbizzarrire dando forme diverse alla crema di piselli. Decorare con erbette fresche o fiori commestibili. Questa vellutata si può servire sia come entrata che come primo. Ottima sia calda che fredda

 

 

Insalata russa

DSC00734

Ingredienti:

maionese

patate

piselli

carote

Procedimento:

lessare, in acqua salata, separatamente le verdure già “tocchettate”, lasciare raffreddare e unire tutto insieme con la maionese .

DSC00740

Vellutata alla Kandinskij

DSCN0365

Ecco servito  un piatto caldo e confortante, uno di quelli che forniscono il giusto tepore interno e riscaldano il corpo e l’anima…da gustare a lume di “caminetto”: Vellutata di finocchi,piselli e patate all’aroma di zenzero fresco con noisettes di patate e carote al rosmarino e dots di barbabietola e carasau crispy.Ok,ok…bando alle ciance e vi spiego il piatto.
Realizzazione:

  • 3 finocchi
  • 4 patate medie
  • 1 carota
  • 150 g piselli surgelati
  • 3 cm di zenzero fresco
  • acqua qb
  • brodo in polvere veg qb
  • polvere di rosmarino secco-curry-mix creolo di pepi-olio-sale-cipolla rossa

Far soffriggere la cipolla in olio e acqua in pari quantità per evitare di soffriggere.Quando la cipolla sarà trasparente e ben cotta aggiungere prima le patate e i finocchi ridotti in tocchi Dopo 5 minuti aggiungere la carote.Allungare con acqua e condire con sale,curry,zenzero grattato,rosmarino in polvere e brodo granulare.portare a ebollizione e a 10 minuti dal termine aggiungere i piselli. Portate a cottura tutte le verdure,spegnere e frullare con il frullatore ad immersione regolando di sapidità. Servire con un velo d’olio a crudo e arricchire ogni piatto con noci tostate,pepe fresco, gocce di barbabietola frullata con latte di riso e noisettes di verdure ( ho semplicemente ricavato con uno spallinatore le noccioline dalla patate e dalla carota poi cotte nella zuppa e condite con olio sale pepe e cotto arrosto in forno fino a laccatura). Spero vi piaccia e che lo proviate…

DSCN0366

 

Tagliatelle di patate

DSC00614

Ingredienti:

patate lesse

farina

piselli

scalogno

carciofi

timo

olio evo

sale

Procedimento:

Schiacciare in una terrina le patate lesse ancora calde, evitando i grumi; aggiungere poi la farina e cominciare ad impastare aggiungere farina fino ad ottenere un panetto bello sodo e non appiccicoso. Lasciare riposare l’ impasto coperto da pellicola per un’ oretta. Nel frattempo lessare i piselli, scolare poi e frullare con un goccio di acqua di cottura, un filo di olio extra vergine di oliva e  sale, fino ad ottenere una bella crema vellutata. Imbiondire in padella lo scalogno ed aggiungere i carciofi tagliati finemente, chiudere con il coperchio e lasciare andare finché non diventano morbidi. A fine cottura aggiungere abbondante timo fresco ad aggiustare di sale. Stendere la pasta, non troppo sottile e tagliare delle strisce regolari. Portare ad abolizione l’ acqua e cuocere le tagliatelle(funzionano come gli gnocchi in sostanza, quando vengono a galla sono cotte) .Scolare la pasta tenendo un po’ di acqua di cottura; mantecare in padella con i carciofi aggiungendo se necessario l’ acqua. Impiattare facendo un letto di crema di piselli e la tagliatelle sopra, volendo si possono aggiungere delle noci o dei fiori commestibili per decorare(in questo caso fiori di salvia ananas).

Sformatino con fonduta di zafferano e mousse verde

DSC00501

Ingredienti:
Pasta senza glutine
Un barattolo di polpa pomodoro
Farina di riso
Patate
Piselli
Finocchio
Zafferano
Aglio in polvere
Olio evo
Sale e Pepe

Procedimento:
In un pentolino fare un sugo al pomodoro molo  veloce, con il pomodoro aglio in polvere sale e pepe e un filo di olio d’ oliva, lasciar sobbollire a fuoco basso per almeno una mezz’ ora. Nel frattempo cuocere una patata, media grandezza, con la buccia e lessare piselli e finocchio a parte. Cuocere la pasta. Passata mezz’ ora, aggiungere un pò di farina di riso al sugo di pomdoro e rimestare in modo da fare addensare il tutto. Mischiare alla pasta già cotta e mettere in uno stampino da forno( meglio se monoporzione)rivestito di cartaforno , mettere il forno a 250° finchè non fi formerà una bella crosta croccante. Nel frattempo pelare la patata, aggiungere olio evo, zafferano e acua quanto basta, frullare il tutto in modo da ottenere una bella crema liscia. Poi frullate, cercando di incorporare molta aria, il finocchio e i piselli lasciando un pò di acqua di cottura, deve risultare una mousse nn troppo morbida. Impiattare mettendo la fonduta di patate all zafferano, qualche ciuffetto di mousse e il tortino di pasta molto caldo, un filo di olio a crudo e magari una spolverata di pepe macinato al momento.

nade in the kitchen

cook, bake, love.

Green Cuisine

Concilier bien-être et gourmandise...

BACCHE DI GINEPRO E RADICI INGOMBRANTI

Storie di disobbedienza culinaria (blog vegano)

Green Kitchen Stories

The healthy vegetarian recipe blog

Gocce D'Aria

il blog della Daria

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: