Archivi tag: radicchio

RAW PAD THAI SALAD

raw pad thai vegaAncora un’insalata, ancora voglia di esotiche terre lontane che io mi limito e mi accontento di assaggiare solo con i pensieri aiutandomi con la gola. Oggi propongo questo mirabolante e caleidoscopico bouquet di verdure condite da una salsa che potrebbe sembrare azzardata e strana ma in realtà ammanta perfettamente le foglie e gli regala quel non so che di bizzarro ma delicato. Io la vedo molto bene come contorno perfetto a qualche polpetta da mangiare a braccia incrociate magari a S.Valentino. Ecco,le mie 2 righe da mielosa le ho scritte…ora basta e sediamoci a tavola con sto ben di dio che è meglio,va’…

                                                RAW PAD THAI SALAD

  • radicchio trevigiano;
  • capuccio rosso 1/4;
  • 2 carote;
  • una manciata di uvetta;
  • un pugnettino di germogli (io di alfa-alfa);
  • burro di arachidi fatto in casa;
  • aceto di mele;
  • gomasio algato;
  • fiori secchi eduli.

Nulla di più semplice: preparare le verdure e metterle ben asciutte in una insalatiera insieme con l’uvetta, i germogli ed i fiori secchi.Preparare la vinaigrette di condimento:mescolare con un frustino o una forchetta un cucchiaio o 2 di aceto di mele con una generosa cucchiaiata di burro di arachidi.Una volta ben emulsionata,condirvi l’insalata e divorare mangiare all’istante!

La medesima salsa è ottima , secondo me, per impreziosire delle verdure lesse o a vapore.

Insalata d’ inverno

DSC00705

Ingredienti:

lattuga

radicchio

pere

noci

olio evo

senape

succo di limone

Procedimento:

Pulire e tagliare l’ insalata e adagiare sul piatto.  Sbucciare la pera, tagliare a fette  non troppo sottili e grigliare velocemente, impiattare. Aggiungere le noci. Preparare il dressing con succo di limone, senape e olio evo. Condire e servire.

Risotto porpora allo chèvre vegano

DSCN0358

Quando son diventata vegana , ho iniziato a navigare tra le acque agitate del web alla ricerca, non disperata, ma quasi, di idee nuove di menù e sostituzioni ed uno dei primissimi blog che mi ha incantata è stato quello della mia amica Marta Filipponi (NewHorizons@humangraphia.it).Marta è una mamma (ora bis) che per amore della figlia e del suo simpatico marito ha rivoluzionato non solo la sua e loro alimentazione, ma tutto il loro mondo .Ha vissuto questo travolgimento in terra lontana, molto lontana da casa: la Cina. Il suo blog mi ha colpito sin da subito per la ricchezza di immagini non solo di pietanze naturali e semplici come piacciono a me ma anche di paesaggi e istantanee di vita vera vissuta.Il suo è un fotoromanzo moderno ed interattivo da non perdere,anche se non più aggiornato.Questo meraviglioso risotto dai colori femminili ma dal sapore dolceamaro è una mia libera interpretazione di un suo piatto.

Risotto porpora allo chèvre vegano:

Preparare un soffritto con olio e acqua e una cipolla di tropea tritata finissima.Aggiungere mezzo ceppo di radicchio trevigiano ridotto a julienne e salare un po.Aggiungervi anche il riso Carnaroli semintegrale. Farlo tostare e cominciare ad allungare con  brodo vegetale e latte di riso portando a cottura.Dopo circa 20′ il riso sarà cotto.Regolare di sale e mantecare con barbabietola (una di quelle cotte a vapore)frullata con latte di riso e olio e sale.Lasciare il riso all’onda e mantecare fuori fiamma con olio a crudo, pepe macinato al momento e grana veg e scaglie di mandorla tostate.Per dare un kick sapido e forte al piatto ho impreziosito con  qualche fetta di caprino vegano alla paprika affumicata ( di cui darò ricetta in futuro). Sontuoso,raffinato ma facilissimo!

DSCN0362

Elegante,raffinato e gustoso!

 

nade in the kitchen

cook, bake, love.

Green Cuisine

Concilier bien-être et gourmandise...

BACCHE DI GINEPRO E RADICI INGOMBRANTI

Storie di disobbedienza culinaria (blog vegano)

Green Kitchen Stories

Healthy Vegetarian Recipes.

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: