Archivi tag: pane carasau

Sformato di verdure estive

DSC00631

Ingredienti:

un peperone rosso
un peperone giallo
una melanzana viola
un paio di  zucchina
una grossa cipolla
3/4 pomodori maturi
olio evo
pane carasau
basilico
sale
pepe

DSC00617

Procedimento:

pulire e tagliare a pezzetti i peperoni, la melanzana e la zucchina e cuocere separatamente in padella antiaderente con un filo di olio. Soffriggere la cipolla e aggiungere i pomodori precedentemente frullati e lascia andare a fiamma media. Unire poi tutte le verdure alla salsa di pomodoro e cuocere per un altro quarto d’ ora. Aggiungere abbondante basilico ed aggiustare di sale e pepe. In una teglia comporre lo sformato altrnando i fogli di carasau (bagnato velocemente in acqua,basta anche un secondo) al composto di verdure, fino ad arrivare al bordo della teglia. sull ultimo strato un filo di olio e una grattata generosa di pepe. infornare coperto da foglio di allominio per 40 minuti a 200° e gli ultimi 5 minutilevare l alluminio per far formare una bella crostivìcina croccante.

Lasagne di carasau con carciofi e piselli

DSC00962

Ingredienti per 3/4 persone:

150g circa di pane carasau
5 carciofi
2 scalogni
150g di piselli già cotti
una confezione di mozzarisella
300ml di brodo vegetale
30g di farina di riso
olio evo
noce moscata
sale
pepe

DSC00955

 

Procedimento:

pulire e sminuzzare finemente i carciofi e lo scalogno,  metterli in una padella antiaderente con un filo di olio evo e un pizzico di sale, chiudere col coperchio e lasciare appassire a fuoco basso.  Per la besciamella: in un  pentolino unire il brodo e  la farina di riso e portare ad ebollizione continuando a mescolare finchè non risulterà una crema abbastanza densa, aggiungere un cucchiaio di olio evo, una generosa grattata di noce moscata, sale e pepe.  Procedere poi con la realizzazione della lasagna alternando strati di pane carasau a besciamella, carciofi, piselli e fettine d mozzarisella. Infornare a 200° per  40 minuti circa.

 

Insalata greca su cestino di carta musica

DSC00739

Ingredienti:

Per la “feta”: anacardi crudi, mandorle pelate, succo di limone, aglio in polvere, pepe bianco,origano, sale

Per l’ insalata: cetrioli, pomodorini, cipolla, carote, olio evo, carta musica.

Procedimento:

mettere in ammollo tre parti di anacardi e una di mandorle per 5/6 ore. Trascorso il tempo necessario per ammorbidire anacardi e mandorle, scolare e frullare con il succo di limone, l’ aglio, il pepe, l’ origano e un pizzico di sale. Ne deve uscire un composto abbastanza duro da poter tagliare a fette. Trasferire in uno stampino oleato o dare la forma con le mani. Bagnare velocemente un foglio di carta musica su entrambe i lati e appoggiarla su una ciotola di metallo o comunque un contenitore da forno, rivestito con carta forno. Infornare a 150° per il tempo necessario a renderlo ben croccante.   Tagliare poi il cetriolo a fette molto sottili, le carote alla julienne , qualche rondella sottile di cipolla, i pomodorini. adagiare sulla carta musica, aggiungere la “feta” tagliata a fettine e condire con un filo di olio d’ oliva e una spolverata di pepe macinato al momento. Volendo si può aggiungere qualche oliva, in base ai propri gusti.

 

 

 

 

 

Canederli Orient Express

DSCN0441

Ancora malinconia nei miei piatti:fumose istantane emerse dal passato, quando Natale significava tornare tra le mie adorate montagne , là dove sono nata ma sono anche stata sdradicata subito dopo. Sono una sudtirolese mezzo sangue eppure mi sento e mi sono sempre sentita una ragazza di Lassù:poco Heidi ma molto Montanara.Amo la natura,il velluto verde dei pascoli,l’aria frizzante che ti rifocilla i polmoni dopo una lunga camminata,amo l’orizzonte non quello piatto e monotono del mare ma quello squadrato e irregolare e picassiano delle cime. Amo la solitudine e l’eco che ti corre dietro e ti urla dentro.Amo anche la malinconia profonda e oscura che la montagna ti scava dentro …una fossa sempra aperta ed in cui caschi ogni volta che ti allontani dalle tue cime.I canederli sono un altro appiglio al passato,alle facce spensierate di allora…alcune ancora qui,altre non più.
Ma siccome sono anche un’ avanguardista cronica e una wannabe cosmopolita e adoro ( o meglio adorerei ) scartabellare questo Mondo in ogni suo più celato angolo, mi concedo di farlo ad occhi chiusi e mascella funzionante …riunendo sapori lontani e sognando grazie al loro sentore esotico paradisi asiatici e non.


   Canederli Orient Express

250 g di pane secco ammollato nel latte di avena(io ho usato una foccaccia alle olive secca),50 g farina di ceci , noce moscata qb(io vado giù pesante),200g di erbe verdi miste cotte e frullate(biete,cime di rapa e spinaci),50 g di grana veg,120 g di farina 0 di qualità. Impastare tutto e creare delle polpette grandi come palline da golf. Calarle nell’acqua bollente salata o brodo per 5 minuti.

Per la salsa: 5 cm di radice di curcuma fresca e grattata,1 scalogno,olio evo qb,pepe qb,sale qb,1 cucchiaino di maizena sciolta in 2 dita di acqua fredda,latte di riso mezzo bicchiere. far cuocere in un padellino lo scalogno nell’olio per 15 minuti.Aggiungere curcuma ,sale,pepe e il latte.Far stringere un pochino e aggiungere infine la maizena sciolta fino a tirare la salsa.

Servire con i canederli asciutti,filo di evo,pepe fresco (la piperina attiva la curcumina che è il principio attivo antitumorale della curcuma!) e grattata di radice fresca di curcuma a innaffiare di profumo il piatto.Facile ma sbalorditivo.

DSCN0437

Un tocco di eleganza per un piatto povero della tradizione tirolese

 

Chips croccanti di carasau alle mele e lime

DSC00612

Ingredienti:

pane carasau

mela

latte di avena

farina di riso

lime

zucchero a velo vanigliato

Procedimento:

Bagnare il carasau su entrambe i lato e coppare dei cerchi possibilmente tutti uguali, poi spolverare di zucchero a velo vanigliato e infornare a temperatura bassa(cuociono velocemente) fino a renderli croccanti. Tagliare le mele a tocchettini regolari e marinare in succo di lime e poco zucchero. In un tegame mettere il latte di avena , il succo di lime, buccia di lime, zucchero a velo e poca farina di riso. Lasciar ridurre mescolando spesso, fino ad ottenere una crema abbastanza densa. Eliminare le bucce della crema e comporre i vari strati, chips , crema calda e mele fredde, chips crema calda e mele fredde ecc…

Risotto alle zucchine con vele di carasau

tortino-riso-777x1024

Ingredienti:

riso

scalogno

vino bianco

zucchine

brodo di verdura

sesamo macinato o  tahin

lievito alimentare in scaglie

pane carasau

olio evo

paprika dolce

sale e pepe

Procedimento:

Lavare le zucchine e con un pelaverdure per julienne eliminare completamente la buccia, in modo da lasciare solo la parte bianca, metter in una ciotola con olio evo sale e pepe e lasciare riposare. Tagliare finemente lo scalogno e la zucchina e far soffriggere in olio, poi aggiungere il riso e far saltare , sfumare poi con il vino bianco, una volta asciugati il vino, aggiungere il brodo e coprire. Mescolare di tanto in tanto e aggiungere brodo se necessario. Verso fine cottura preparare le vele di carasau. Qualche pezzo di pane carasau, spennellare con olio evo sale pepe e paprica dolce, infornare ad alta temperatura per poco tempo, facendo attenzione perché essendo sottile brucia facilmente. Mantecare poi il risotto con sesamo macinato o la tahin e il lievito alimentare e aggiustare di sale. Impattare il riso con un coppapasta o dargli una forma carina usando un mestolo, appoggiare le vele di carasau e unire la julienne di zucchine, con l olio avanzato, fare un giro intorno alla composizione.

nade in the kitchen

cook, bake, love.

Green Cuisine

Concilier bien-être et gourmandise...

BACCHE DI GINEPRO E RADICI INGOMBRANTI

Storie di disobbedienza culinaria (blog vegano)

Green Kitchen Stories

The healthy vegetarian recipe blog

Gocce D'Aria

il blog della Daria

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: