Archivi tag: cannella

BARRETTE PROTEICHE AL CIOCCOLATO

20160911_173506

Siccome con mente e corpo non sto mai ferma e al momento sto nella mia fase “fit&healthy&homemadeisthekey”…ovvero sto intraprendendo il duro cammino che mi porter√† ad essere una gnocca vegana dai glutei sottoscapolari ūüôā … dicevo… dato lo stato attuale della mia nuova strategia alimentare mi trovo a dover combattere con i macros giornalieri e a dover raggiungere una soglia proteica di una certa rilevanza. Cos√¨ ho ideato ste barrette, che sembrano ora il cibo pi√Ļ cool e fighetto dei social. Io, scusate, me le fo da me nella versione pi√Ļ sana e golosa possibile. Mica posso svenarmi per comprare 50 g di roba! Siete d’accordo?

Eccovi le mie barrette perciò. Ottime come pre/post workout a seconda di come siete abituati ad assumere carboidrati e proteine nella giornata.

BARRETTE PROTEICHE AL CIOCCOLATO

20160911_173341

Ingredienti:

  • 385 g di farina di avena istantanea
  • 40 g di cocco rap√®
  • 55 g di proteine in polvere gusto biscotto
  • stevia 1 cucchiaino
  • cannella 1 cucchiaino
  • 60 g di burro di arachidi
  • 90 g di datteri mazafati
  • 120 g di banana matura
  • 30 g di pistacchi al naturale
  • 15 ml di latte di riso
  • 150 g di cioccolato fondente

Preparazione:

Semplicemente: frullare tutti gli ingredienti tranne il cioccolato e mettere il composto a rassodare in frigo un’ora.

Formare le barrette o le energy balls , scegliete voi la forma e le dimensioni, e ricoprirle poi bene e su tutti i lati col cioccolato fuso. Dovreste ottenere circa 20 barrette o 40 palline.

Si conservano: in frigo per 1 settimana ed in freezer per 2 mesi.

Sono ottime mangiate congelate come un gelato!

Valori nutrizionali( a porzione):

C: 15,9 g

P:6,8 g 

G:8,2

kcal: 178

 

Lenticchie all’ indiana al cocco

DSC00893

Ingredienti:

due manciate di lenticchie rosse decorticate

due spicchi di aglio

uno scalogno

una carota

un pezzo di zenzero fresco

due cucchiai di olio di sesamo

tre cucchiai crema di cocco

un cucchiaino cumino

un cucchiaino raso di curcuma

un pizzichino di cannella

un chiodo di garofano

sale

una tazza di acqua

DSC00894

Procedimento:

Mettere in ammollo le lenticchie. Nel frattempo tagliare finemente l’ aglio e lo scalogno e lo zenzero, le catote a rondelle e mettere in una padella con l’ olio di sesamo. Lasciar rosolare a fuoco medio basso finch√® non imbiondisce. Aggiungere le spezie e lasciar andare per altri 5 minuti a fuoco basso. Sciaquare le lenticchie e aggiungele insieme all’ acqua. Chiudere con un coperchio e cuocere a fuoco basso fino a far assorbire l’ acqua. Quando le lenticchie saranno morbide aggiustare di sale e aggiungere la crema di cocco, e continuare a cuocere(sempre con coperchio) finch√® risulti una bella consistenza cremosa. Si pu√≤ accompagnare a del pane bruscato o a riso basmati profumato al limone.

 

 

Fagottini speziati

DSC00835

Ingredienti:

farina

olio evo

lenticchie

cipolla

carota

sedano

passata di pomodoro

spezie(cannella, peperoncino, cumino in polvere, curcuma, pepe bianco)

sale

DSC00830

Procedimento:

Per la farcia fare il classico soffritto sedano carota e cipolla con un filo di olio evo,¬†¬†aggiungere la passata di pomodoro e lasciare andare a fuoco alto¬†per qualche minuto. Poi le lenticchie precedentemente lessate, coprire il tutto con un po’ di acqua e far asciugare a fuoco basso. Quando le lenticchie cominceranno a sfaldarsi, aggiungere le spezie assaggiando in corso d’ opera in base ai propri gusti personali. Aggiustare di sale.¬† lasciare raffreddare il composto. Per la pasta unire la farina con l acqua e un po’ di olio extra vergine di oliva( in proporzione circa un terzo dell’ acqua), deve risultare un composto abbastanza sodo, ma non troppo. Tirare con un matterello¬†la pasta spessa circa due millimetri. Ritagliare dei quadrati e farcire al centro. Ripiegare a triangolo, sigillando bene i bordi. Infornare a 180¬į per 20/25 minuti.

 

 

Crumble di pere

DSC00763

Uno dei dolci pi√Ļ golosi, semplici e veloci che possiamo fare….adatto anche per una merenda. Lo stesso procedimento si pu√≤ usare con tutti i tipi di frutta(ananas, pesche, albicocche, mele,susine…)

Ingredienti:

farina integrale

zucchero di canna grezzo

noci

cannella

pere

olio di semi

DSC00766

 

Procedimento:

Tagliare a piccoli cubetti le pere mature. In una ciotola unire una parte di farina, due parti di zucchero di canna, una parte di olio di semi, una parte di granella di noci ed un pizzico di cannella. mischiare con le mani velocemente, ne deve risultare un impasto sbiciolato . Mettere in delle cocotte monoporzione le pere a cubetti e sopra “tappare” con l’ impasto , facendo uno strato non pi√Ļ alto di un centimetro. Infornare per circa 20 minuti a 160¬į. Lasciar leggermente intiepidire e servire.

 

 

Pere ubriache con crema alla cannella e cialde croccanti

10991341_10205122113205605_1055257115575998837_n

Ingredienti:

pere

vino rosso

latte di riso

farina di riso

cannella

chiodi di garofano

buccia d’ arancia

farina

fecola

zucchero

acqua

olio di semi

Procedimento:

Sbucciare le pere, lasciando il picciolo. Bollire nel vino rosso (2 parti di vino, una di acqua) aggiungendo poco zucchero, qualche chiodo di garofano, la cannella e la buccia di arancia. Coucere a fuoco basso, finch√® risulteranno belle morbide. una volta cotte, lasciare freddare e mettere in frigo. Per le cialde in una ciotola mecolare tre cucchiai di fecola, uno di farina, un p√≤ di zucchero . Aggiungere un cucchiaino di olio di semi e l’ acqua fino ad ottenere la consistenza cremosa, non troppo liquida. Spalmare il composto formando una vela o un disco e infornare a 150¬į finch√® non diventa croccante e ben dorato. Per la Crema alla cannella mettere in un pentolino latte di riso, farina di riso, zucchero e abbondante cannella. Portare a abolizzione fino ad ottenere una consistenza soffice e vellutata. Servire le pere fredde con la crema calda e le cialde croccanti.

 

Moussaka

 

DSC00752

Tipica della cucina greca , la moussakà è sostanzialmente uno sformato, con tantissime varianti, questa è la mia versione. Può essere servita come piatto unico o come secondo.

Ingredienti:

per il rag√Ļ: lenticchie, cipolla, carote, sedano, vino bianco, polpa di pomodoro, olio evo, alloro, cannella, origano,¬†¬†ginepro, sale e pepe,

melanzane

zucchine

patate

pane grattato

per la besciamella: latte di avena, farina di riso integrale, olio evo, sale pepe e noce moscata

Procedimento:

Rag√Ļ: lessare le lenticchie . In una casseruola appassire, con un filo di olio evo, ¬†abbondante cipolla, le carote e il sedano. Aggiungere poi le lenticchie lesse e sfumare con il vino bianco. Far evaporare ed aggiungere la polpa di pomodoro. Aggiungere poi tutti gli odori, aggiustare di sale¬†e lasciar sobbollire per un’ ora. Affettare sottilmente¬†le melanzane e le zucchine e¬†cuocere in forno ¬†con un filo di olio evo. Pelare e affettare, sempre sottilmente, le patate e bollire in acqua salata, scolare le patate a met√† cottura. Per la besciamella: latte di avena, farina di riso, olio, noce moscata sale e pepe. Mischiare con una frusta avendo cura di non formare grumi di farina. Cuocere a fuoco alto finche non diventa bella soda( deve risultare pi√Ļ dura della solita besciamella). Una volta terminate tutte le preparazioni, procedere alla preparazione della moussak√†. In una teglia da forno procedere a strati; oleare il fondo. Strato di patate, strato di zucchine, rag√Ļ, strato di melanzane e terminare con un bello strato abbastanza spesso di¬†besciamella. Spolverare con pangrattato e infornare a 180¬į¬† per un’ ora.

LE MELINE

DSCN1087Non sono una maestra dell’arte bianca, ovvero della pasticceria, ma √® la materia che pi√Ļ mi affascina, mi ha affascinata da piccola quando ho iniziato a pasticciare e sfornare pesanti mattoni gialli che costringevo tutti a mangiare, pena durevoli musi lunghi sfianca-mamme.E sicuramente chi mi ha trasmesso questa innata propensione per il dolce, la precisione ed il rigore nel confezionare biscotti e via dicendo √® stata mia nonna paterna,la Omi, come la chiamavo e la chiamo tuttora. Apparentemente granitica e rigorosa,saldamente attaccata alle sue rigide regole, in realt√† partecipe alle gioie e anche alle ansie della mia famiglia seppur lontana km e km . Solo le nonne sanno, quando non parli, solo le nonne,riescono a allineare i battiti del loro cuore a quello dei nipoti, solo le nonne insegnano anche quando sgridano,solo le nonne ridono quando piangi e piangono quando ridi. Solo le nonne¬† creano fantastici ciambelloni che le nipoti non riescono nemmeno a replicare nei sogni. Solo le nonne sono il giorno di ieri con gli occhi amanti del Domani. Solo le nonne.

In queste tortine, da un boccone e via,¬† si uniscono i 3 elementi che per me ricorderanno sempre la Omi: mele,cannella,vaniglia. ed intanto la saluto,assaporandone una a piccoli pezzi..e ben seduta sulla sedia! ūüėČ

                                                    TORTINE MELINE

DSCN1083

  • 200 g di farina di farro;
  • 100 g di zucchero di canna;
  • 1 cc di bicarbonato;
  • 1 cc di lievito;
  • 1 Cucchiaio di aceto di mele;
  • 1 cc di vaniglia del Madagascar in polvere;
  • 1/2 cc di cannella;
  • 65 g di olio di¬† girasole estratto a freddo;
  • 120 ml di sciroppo di lavanda ( sostituibile con latte di mandorla/avena o succo di mela);
  • 130 ml di acqua;
  • 1 mela;
  • granola o riso/farro soffiato/o muesli per la guarnizione.

Come al solito: mescolare in una terrina le polveri tra loro e in un’altra i liquidi.Unire i 2 e mescolare con una frusta a mano.Aggiungere la mela tagliata sottile e versare in uno stampo da muffins rivestito da pirottini che andranno riempiti per 3/4.Guarnire a piacere. Io nello specifico ho usato la mia granola che ha conferito un guscio croccante e vivace al cappello della tortina.Infornare a 175 ¬įC per circa 25 minuti in forno statico.Lasciar freddare completamente su una griglia prima di pucciarli in una bella fumante tazzona di th√© o in una profumata tisana all’anice stellato.

tortine vega

nade in the kitchen

cook, bake, love.

Green Cuisine

Concilier bien-être et gourmandise...

BACCHE DI GINEPRO E RADICI INGOMBRANTI

Storie di disobbedienza culinaria (blog vegano)

Green Kitchen Stories

The healthy vegetarian recipe blog

Gocce D'Aria

il blog della Daria

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: