Archivi tag: patate

Gnocchi di patate agli asparagi e noci

20160505_194943

Ingredienti:

Dosi per 3 persone
500g patate  rosse di colfiorito (o patate a pasta gialla)
100g farina tipo2
2 cipollotti freschi
due cucchiai di patata lessa
un mazzo di asparagi
una decina di noci
erba cipollina (facoltativo)
olio evo
sale
pepe

Procedimento:

Lavare le patate  e farle lessare intere  in acqua salata. Scolare, pelare e passarle nello schiacciapatate. Impastare la purea ottenuta  con poca farina alla volta, fino ad ottenere un impasto liscio e morbido( non impastare troppo a lungo, altrimenti diventa troppo appiccicoso).DSC00924 Dividere l’ impasto a pezzi e formare, su una spianatoia infarinata, dei cilindretti grossi come un dito. Tagliarli a pezzetti di circa un centimetro e mezzo e delicatamente “massaggiarli” col palmo della mano per dare una forma sferica, se necessario in questa fase aggiungere un pò di farina. Per il condimento. Tagliare finemente i cipollotti e lasciarli imbiondire in padella con un pò di olio extra vergine di oliva. Tagliare a rondelle fini  gli asparagi tenendo da parte le punte. Aggiungere le rondelline di asparagi ai cipollotti e cuocere a fuoco basso, con coperchio, finchè diventano morbidi. Aggiungere un paio di cucchiaiate di patata lessa e frullare il tutto.  Aggiustare di sale e pepe. Portare ad ebolizione l’ acqua , cuocere le punte di asparagi e quando saranno quasi cotte, tuffare gli gnocchi. Far cuocere x 3/4 minuti circa, finchè non saranno venuti tutti a galla e, con l’ aiuto di un mestolo forato ,  scolarli e aggiungere al condimento in padella, con un pò di acqua di cottura(una tazza circa). Amalgamare e servire con le noci rotte grossolanamente. Se gradita aggiungere una spolverata di erba cipollina finemente tagliata

DSC00925

 

 

Primavera senza glutine

Tre condimenti semplicissimi , creati con i prodotti più gustosi di questa stagione, per condire pasta senza glutine (di riso, di mais, di riso e mais, di grano saraceno, ecc..)

 

Pesto aromatico:12939463_10209122763097081_931503151_n
un bel mazzo di erbe fresche : maggiorana, salvia, finocchietto selvatico, prezzemolo, rosmarino, santoreggia, timo, erba cipollina
due spicchi di aglio (privati dell’ anima)
2/3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
una manciatina di mandorle
1/2 cucchiai di acqua
Tritare le mandorle poi unire  tutti gli ingredienti insieme e frullare fino ad ottenere una bella crema liscia, se necessario salare alla fine.
.
.
.
.
.
.
.
.
Crema di asparagi:
DSC00919
Un mazzetto di asparagi
uno scalogno
olio evo
qualche noce
sale e pepe
.
Lavare gli asparagi , tagliarli a piccole rondelle tenendo da parte le punte. In una padella imbiondire lo scalogno in un filo di olio evo,  aggiungere gli asparagi (senza le punte) con un pò di acqua, chiudere con coperchio e lasciar andare a fuoco medio finchè non risulteranno teneri. Frullare il tutto. cuocere in acqua salata le punte e la pasta insieme, scolare tenendo un pò di acqua di cottura e mantecare in padella. Aggiungere alla fine qualche noce sbriciolata grossolanamente.
.
.
Carciofi e patate:
DSC00926Aglio
carciofi
prezzemolo
olio evo
sale
pepe
Imbiondire  aglio tritato finemente, in una padella antiaderente, con l’ olio extra vergine di oliva; Aggiungere poi i carciofi tagliati a julienne, aggiungere un pò di acqua e chiudere con coperchio. Lasciare andare fino ad avere i carciofi belli morbidi. Aggiustare di sale e pepe. Cuocere la pasta con la patata tagliata a dadini. Scolare e saltare in padella con i carciofi e un pò di acqua di cottura della pasta . Unire il prezzemolo e servire ben caldo.

Gulasch di verdure

DSC00949

Ingredienti:

2 cipolle rosse
2 spicchi di aglio
2 carote
un gambo di sedano
una grossa patata
una decina di cavolini di Bruxelles
un peperone rosso
mezzo cucchiaio di paprika dolce
due cucchiai di farina di riso
400ml di brodo vegetale
400g di polpa di pomodoro
un mazzetto odoroso(timo , maggiorana, prezzemolo)
olio evo
sale
pepe

DSC00944

 

Procedimento:

Tagliare grossolanamente le verdure e farle rosolare in una padella per una decina di minuti a fuoco vivace, con un paio di cucchiai di olio extra vergine di oliva. Unire poi gli odori e la paprika, aggiungere il brodo e i due cucchiai di farina di riso, avendo cura di non formare grumi e la polpa di pomodoro. Trasferire il tutto in una pirofila, coprire con un foglio di  alluminio e infornare per un ora circa a 200°. Ottimo da abbinare a riso, polenta, cous cous…

Purè di patate

DSC00870

Ingredienti:

patate

olio evo

panna di riso

noce moscata

sale

pepe

Procedimento:

Lessare le patate scolare e schiacciare con cura. Mettere le patate in un tegame salare e aggiungere la panna di riso, l’ olio e la noce moscata assaggiando in corso d’ opera in base ai propri gusti. Cuocere brevemente per due o tre minuti.

P.S. Per i palati più raffinati al posto dell’ olio evo si può usare del burro di arachidi.

 

 

 

MISTERY BOX # 3

Non mi ricordo nemmeno quando è stato fatto questo nostro giochetto…forse oramai un mese e mezzo fa…E credo anche che sia strapassato il momento di mostrarvi ciò che la sottoscritta , Karin anche detta La Vergara, ha impastrocchiato realizzato in meno di 2 ore. Per una pianificatrice e pesatrice ossessivo-compulsiva come me, ritrovarsi a spignattare con ingredienti inattesi e non direttamente scelti si rivela sempre un’impresa ardua e  stimolante al tempo stesso. Qualcosa alla fine son riuscita a impiattare ma… vi preannuncio di già che le mie realizzazioni non mi hanno personmalmente soddisfatta nè nella presentazione né nel gusto…insomma la più spietata critica è stata KARIN medesima.Ma andiamo subito a vedere la scatola cosa conteneva:

misteri3 spesa

Nocciole,cipollotti,erbe aromatiche fresche e miste,arancio rosso,pera,mela,carciofo,patata,cavolfiore,birra belga e riso parboiled

Dopo i soliti 5 minuti di disconnessione spaziotemporale in cui mi si accozzavano idee malsane in testa,prendo i coltelli dal manico e mi adopero in qualcosa che nemmeno io so sotto l’attenta supervisione della mia sous-chef a 4 zampe, ben più perplessa della sottoscritta come potete ben vedere dalla foto:

DSC00736

” sei sicura di quello che stai facendo? No perchè io qualche piccolo dubbio ce lo avrei…”

Tra taglieri ,tegami,cipollotti che mi fanno sgorgare lacrimoni stile Niagara falls…schiaffo le prime cose che mi trovo tra le mani…Decido di preparare un risottino con un tocco aromatico e crunchy…sì ok, ma poi con la frutta ed il resto? Una bella e semplice macedonia? no, troppo banale…opto per un antipastino. Grosso e tremendo errore: era meglio puntare su un fine pasto a me più consono ma oramai la battaglia è iniziata e va portata a termine. La giudichessa a marcia da generale e col sopracciglio arcuato soppesa ogni mio più impercettibile movimento.Annusa,guarda, lancia sguardi assertivi o interrogativi ma nulla trapela dalla bocca che presto sputerà il suo insindacabile giudizio.

Ed ecco le schifezze   cose  ( ok…non so come definirle…) uscite:

20150313_121208

Insalatina di rinforzo alle pere caramellate

20150313_121206

patate e mele pont-neuf al rosmarino e birra belga

misteri3 primo

risotto frappista al pesto di timo e nocciole

DSC00742

dsc00740

E queste le valutazioni della giudichessa Betta:

ANTIPASTINO CALDO-FREDDO                  RISOTTO FRAPPISTA

CREATIVITA’:                                           7                                                        7

GUSTO:                                       patate 9 cavolo 6 1/2                                        9

PRESENTAZIONE:                                     8 1/2                                                   9

Ma sì,diciamolo pure con comodo….è stata fin troppo generosa.

Ora se proprio volete divertirvi…provate a giocare allo stesso gioco con gli stessi ingredienti e vediamo che ci cavate voi! Oppure tentate di realizzare i miei stessi piatti…così…a sensazione. Scoprirete nuovi sapori e nuove idee! perchè la cucina in fondo è questo: gioco,passione e libertà di espressione.

Alla prossima puntata!!!

Barchette di patate

DSC00736

 

Ingredienti:

patate

cipollotti

pomodori maturi

maggiorana rosmarino

erba cipollina

santoreggia

timo

finocchio selvatico

menta

olio extra vergine di oliva

 

Procedimento:

Sbucciare le patate, tagliarle a metà e sbollentarle in acqua salata(non cuocerle completamente). Pulire i pomodori e privarli dei semi e farne poi una dadolata. Tagliare finemente i cipollotti e tritare le erbe aromatiche. Ricavare dalle patate del buchi al centro e unire la parte avanzata (cubettata) al resto degli ingredienti. Aggiustare di sale e infornare, con un filo di olio evo a 200° gradi per mezz’ ora circa.

DSC00742

 

FOCACCIA HEIDI

20150317_123338Quando si dice che la vita è come andare sulle montagne russe non ci si sbaglia. Passi istanti, giorni,anni sospesa nell’attesa che qualcosa accada… col fiato mozzato, stai dentro ad una bolla di aria e di tempo senza minuti. Non sai che aspettarti,che emozioni potrai vivere, quali ostacoli saltare in modo più o meno facile. Poi arrivi in cima, magari non quella più alta e non quella che ti aspettavi ma ci sei. Il vuoto sotto che non conosci. Le vertigini ti strozzano e ti accecano.Ma non puoi più tirarti dietro.Sei sul ciglio: o ti lasci andare e ti butti ad occhi chiusi facendoti  elettrizzare dall’adrenalina oppure rimarrai lì , sul ciglio, per l’eternità. La verità è che nella vita e nella tua Storia non c’è mai tempo per decidere. Tuffarsi è la sola Legge. E quando finalmente lo capisci, ecco è lì che inizia il divertimento. E’ lì che inizi a sentire la Vita. Ed il mondo intorno cambia perchè te lo cambi. Io? Mi sono buttata. Ma la cosa strana è che ancora non ho avuto le vertigini.

Questo incipit molto introspettivo per tediarvi un po’ e per farvi sudare la ricettozza seguente,apparsa sui social qualche settimana fa. Non odiatemi se non sarò più così assidua nel postare ma ho preso alcuni impegni lavorativi che mi riempiranno le giornate e tutta la primavera e l’estate. Intanto cercherò di farmi perdonare con un bel mq di focaccia dagli accostamenti alpini. E voi? Ci siete sulle montagne russe??

FOCACCIA CIPOLLA MELE E PATATE

20150317_132258

  • 250 g PM rinfrescata la sera prima
  • 250 di purea di patate lesse
  • 30 g di malto di orzo
  • 70 g di olio evo
  • 200 g di latte di avena
  • 250 g di farina W400
  • 250 g di semola di grani antichi
  • sale circa 15 g

Ho semplicemente inserito nell’impastatrice la pm sciolta nel latte di avena, malto e olio ed il resto degli ingredienti sopra. Ho lasciato impastare fino a quando la massa non è salita un pochino sul gancio e poi aggiunto il sale e fatto impastare di nuovo. Ho messo poi a lievitare in un luogo caldo e umido (io forno con la luce accesa e pentolino di acqua bollita) per almeno 8 h facendo delle pieghe a libro ogni 3 h circa. Dopo l’ultimo riposo, ho steso l’impasto in una teglia oleata e lasciato lievitare ancora 1 h. Ho poi farcito con una patata a rondelle sottili, una mela dolce a spicchi e della cipolla precedentemente tagliate e marinate con olio,sale,pepe e timo fresco. Ho cotto la focaccia in forno al max della temperatura prima sotto e poi sopra il tutto per circa 30 minuti. Strana ma goduriosa!

20150317_123326

nade in the kitchen

cook, bake, love.

Green Cuisine

Concilier bien-être et gourmandise...

BACCHE DI GINEPRO E RADICI INGOMBRANTI

Storie di disobbedienza culinaria (blog vegano)

Green Kitchen Stories

The healthy vegetarian recipe blog

Gocce D'Aria

il blog della Daria

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: